La pasta all'amatriciana deriva da un piatto consumato dai pastori durante la transumanza, pasta alla gricia, anche se molto diversa perchè senza sugo. Possiamo far risalire l'amatriciana ad epoche precedenti l'800. I

nfatti proprio durante l'800 la versione con il sugo diventa di uso comune nel Lazio e da quel momento viene riconosciuto come piatto della tradizione romana.

Ingredienti per 5 persone:

500 gr di rigatoni
120 gr di guanciale di maiale
500 gr di salsa di pomodoro
80 gr di pecorino romano grattugiato
6 pomodori pachino
1 peperoncino intero
olio extravergine di oliva

Preparazione:

Tagliate grandi fette verticali di guanciale in modo da ottenere fette spesse 2 centimetri con una proporzione di 2 parti di grasso e una parte magra e fatele a pezzettini. Posizionate una padella con l'olio sul fuoco appena sarà abbastanza caldo versate nella padella i pezzettini di guanciale avranno raggiunto una semicottura versate i pomodori pachini in precedenza fatti a dadini e lasciateli cuocere. Aggiungete la salsa e il peperoncino tagliato finissimo e fate cuocere lentamente.


Fate bollire l'acqua della pasta, versate la pasta e portatela a cottura. Quando la pasta è cotta versatela nella padella con il condimento preparato in precedenza. Saltate la pasta in padella e dopo spegnete il fuoco. A fuoco spento versate il percorino e girate con un mescolo.

 

Buon appetito!

 

Si prega di notare che questo sito web utilizza i cookies per ricordare e migliorare l'esperienza dell'utente . Essa può anche usarli per monitorare l'utilizzo del sito e la navigazione dell'utente. Continuando ad utilizzare il nostro sito web riteniamo si accettano l'uso di questo cookie. È possibile trovare ulteriori informazioni nel nostro note legali .